/ macerata

Spara ad immigrati: sul gruppo della Lega esultano

Prende la sua auto e inizia una vera e propria caccia al migrante a Macerata. Spara, ne colpisce sei. Dopodiché si toglie il giubbotto e si avvolge ad un tricolore, fa il saluto fascista. Viene arrestato.

Il gesto di Luca Traini solo qualche anno fa lo avremmo definito un atto folle, frutto di un'insana visione del mondo. La pazzia è pazzia quando l'azione che l'accompagna è isolata, giudicata non convenzionale se non pericolosa dalla maggior parte di chi la osserva.
Diverso è se Luca Traini esce di casa armato e carico d'odio nel 2018, diverso è se il suo gesto è preceduto da una sistematica campagna d'odio contro i diversi e i più deboli e se, a poche ore dall'incidente, alla sua tentata strage è accompagnato un forte consenso fra quelli che simpatizzano per il partito per cui Traini ha militato e si è candidato nel 2017, la Lega.

Succede che qualche mese fa mi sono iscritto nel gruppo Facebook Sei della Lega Nord se..., un gruppo che ad oggi conta oltre 38mila utenti. Succede che dopo mesi ad osservare le peggiori bassezze umane e la più vergognosa violenza verbale, alla luce di quanto successo, non mi resta che denunciare quanto avvenuto a poche ore dalla missione purificatrice di Traini. Succede che i post che discutono della vicenda in poche ore collezionino migliaia di like e centinaia di commenti. Succede che le condanne per il gesto di violenza di Traini siano pochissime, che si contino sulle dita di una mano.

Ho deciso di riportare poco più di una decina di commenti, diversamente da quanto fatto in passato ho dovuto oscurare i nomi essendo il gruppo da cui son stati presi a privacy ristretta.
Non sono i più crudi, non sono isolati. È la desolante normalità quando imposti un dibattito fondato sull'odio e sulla diffidenza. Questo è il frutto più amaro della strumentalizzazione:

lega-spara-migranti-commenti-1

lega-spara-migranti-commenti-2

lega-spara-migranti-commenti-3

lega-spara-migranti-commenti-4

lega-spara-migranti-commenti-5

lega-spara-migranti-commenti-6

lega-spara-migranti-commenti-7

lega-spara-migranti-commenti-8

lega-spara-migranti-commenti-9

lega-spara-migranti-commenti-10

E ultimo, ma non per importanza, un post che oggi non ha bisogno di alcun commento, la cui miseria umana parla da sola.

Cattura

Quel che ora penso veramente è che il male non è mai "radicale", ma soltanto estremo, e che non possegga né profondità né una dimensione demoniaca. Esso può invadere e devastare il mondo intero, perché si espande sulla superficie come un fungo. Esso "sfida" come ho detto, il pensiero, perché il pensiero cerca di raggiungere la profondità, di andare alle radici, e nel momento in cui cerca il male, è frustrato perché non trova nulla. Questa è la sua "banalità". Solo il bene è profondo e può essere radicale”.
(Hannah Arendt)