Nota sulle migrazioni - Alessandro Sahebi

  1. Migrare per trovare condizioni migliori è intrinseco alla natura umana, lo facciamo da almeno 1,8 milioni di anni. Con che coraggio si può colpevolizzare chi lo fa?
  2. Clandestino viene da "clam", ovvero "di nascosto". Chi sbarca e fa richiesta d'asilo palesa la sua identità e la sua posizione alle autorità della nazione ospitante, non può pertanto essere definito clandestino. Prima gli italiani va bene, ma l'italiano?
  3. Gli sbarchi dal 2017 si sono ridotti del 78%. Di che invasione stiamo parlando?
  4. Se c'è un business dell'immigrazione i migranti sono le prime vittime. Covare rabbia nei loro confronti sarebbe come prendersela con i terremotati per lo scandalo ricostruzione. Se lo fai sei un verme, chiaro?
  5. Secondo Eurostat, che mi risulta essere un istituto più titolato di Luca Donadel in merito, una diminuzione del 33% dei flussi migratori in Italia determinerebbe un aumento del debito di 22 punti fra il 2018 e il 2070. Senza ingressi il sistema previdenziale collasserebbe. A chi rubano il futuro?

Scusate la lunghezza del post ma dopo aver letto le peggio bugie per tutta settimana volevo iniziare questo lunedì facendo delle precisazioni circa l'infima retorica fomentata dal governo giallo-verde. Che poi, se vogliamo fare un discorso cromatico, a questo esecutivo ormai è rimasto solo il verde. Verde scuro, tendente al nero direi