Anonimi razzisti - Alessandro Sahebi

Mi è capitato spesso che qualcuno facesse esternazioni razziste in mia presenza. Quando faccio notare tuttavia che mio padre è un immigrato, imbarazzati, spesso mi rispondono: "Ma no, lo so che voi siete brave persone, ti conosco...".
"Vedi - ribatto di solito - questo è il nodo: se conosci puoi esprimere una opinione, se non conosci e ti limiti a giudicare lo fai senza cognizione di causa, sei di fatto un ignorante".
Fino ad adesso nessuno è mai andato oltre, qualcuno mi ha chiesto scusa. Questo per rassicurarvi: dal vivo sono meno leoni di quanto non lo siano dietro ad uno schermo o dentro la cabina elettorale.