No, Trump non ha donato 20 milioni ai terremotati

“Anche Trump dona 20 Milioni di Euro per il Centro-Italia! ”Questa è la differenza tra Me ed i Politici Italiani ed Obama”

Sta girando in rete questa bufala tratta dal sito di fake news Ilcorriereditalia.it, purtroppo collezionando decine di migliaia di condivisioni tra gli utenti boccaloni.

La riporto integralmente qui sotto ricordando un precedente vergognoso nel brillante curriculum di questo sito di disinformazione: il 21 gennaio, solo qualche giorno fa, il portale decideva di speculare sulla tragedia dei terremotati per acchiappare qualche clic (e quindi qualche soldo dagli sponsor) diffondendo una bufala dal titolo  “Putin: Stanzierò 75 Milioni di Euro per il Centro Italia. Stato Italiano Vergognoso.

La tecnica del titolista è sempre la stessa: incipit ad effetto e considerazione gentista-populista a seguire con lo scopo di favorire la massima condivisione e quindi monetizzazione dei contenuti.Riporto qui sotto il testo e vi invito a smascherare la natura di queste forme di sciacallaggio attivamente segnalando ai vostri contatti la povertà intellettuale di queste forme di marketing.

“Continua l’ondata di beneficenza a favore delle Popolazioni del Centro-Italia colpite dal disastro, per ultimo infatti si è aggiunto il Neo-Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, che ha appena annunciato di aver donato la cifra di 20 Milioni di Euro.

Nonostante l’ondata di proteste che si sta levando dal mondo intero nei confronti del nuovo Presidente, questa sembra essere una grande risposta, nei confronti di tutte quelle persone che lo accusano di essere solo un despota devoto al solo Profitto.

Queste le parole di Donald Trump:

”*Sono venuto a conoscenza di ciò che è successo in Italia e della terribile situazione che sta colpendo tutte quelle persone che al momento si trovano senza casa, ed è proprio per questo che ho deciso di  donare 20 Milioni di Euro per far si che la situazione migliori e che molte piu persone possano finalmente ritrovare la serenità che ogni cittadino del mondo dovrebbe avere. Ci tengo a precisare che questi che sto donando, non sono soldi che derivano dal bilancio del Governo degli U.S.A, ma sono soldi che derivano dal mio patrimonio. *

*Io tuttavia non dimentico il plateale appoggio da parte del Governo Italiano alla candidatura di Hillary Clinton durante la corsa alla Presidenza. Ricordo bene il vostro ex Premier a cena alla Casa Bianca con Obama, che affermava la sua solidarietà alla causa dei Democratici. *

Beh mi sento di dire una cosa a questi ”Governanti”:* un Presidente che non tutela i propri cittadini, un Presidente che non pone un freno al problema della disoccupazione, un Presidente che non dice basta all’ondata di immigrati che riempiono il Paese, NON SI PUO DEFINIRE UN PRESIDENTE DI UNA NAZIONE. *

Io sono tacciato d’essere un Populista Xenofobo, ma in realtà sono solo una persona che ha a cuore i propri concittadini ed il proprio Paese.

*Sono stato spesso in Italia e lo reputo uno dei Paesi più belli del Mondo, peccato che stia appassendo sotto i colpi inferti dalle stesse amministrazioni che non sono in grado di valorizzarlo. Vanno avanti solo i finti buonisti che non fanno nulla di concreto per il loro Paese. *

*Spero che questo denaro possa Aiutare chi ne ha veramente bisogno e spero che le cose possano cambiare presto in Italia. *

Gli Stati Uniti d’America non vi lasceranno mai soli.

Avevo già affrontato il tema dei contenuti Facebook costruiti ad hoc per ogni utente mesi fa, già allora denunciavo che esistono sacche consistenti di fruitori del social network che potrebbero vivere circondati da bufale e disinformazione senza mai incontrare nessuno disposto a sbugiardarle. Un fenomeno di costume che può facilmente declinarsi della storpiatura del pensiero comune e in una conseguente deformazione della struttura democratica. Conseguenza facili da raggiungere e difficilissime da risolvere in maniera indolore. Ecco il link:

Facebook ci fa credere di vivere in un posto migliore

Buona post verità a tutti.

Visualizza i commenti

Get the latest posts delivered right to your inbox.

Privacy Policy