Gratta&Vinci al posto dei contributi Inps - [La petizione]

La pensione non la vedrete mai. Siate sinceri con voi stessi, se avete meno di quarant'anni la vostra speranza di ottenere il famoso assegno di pensione è praticamente vana. C'è chi ancora ci crede, al pari dei bambini di prima media che non vogliono accettare che Babbo Natale sia solo un'invenzione dei propri genitori, un'ipotesi che ammetterebbe la spietatezza e la disillusione di questa nostra vita terrena, un disincanto troppo grande da affrontare, da negare con tutte le forze.

Zeropercento. Questa, al netto dei creduloni, è la percentuale ipotetica al quale i giovani di oggi e di domani devono fare affidamento, questa è la speranza che un contribuente pone nelle casse dell'Inps ogni giorno insieme a fior fior di contributi. Un versare matto e disperatissimo che non avrà mai epilogo, che non vedrà mai i frutti degli sforzi fatti nel proprio lavoro. Una rassegnazione amara e quasi serena, l'accettazione della fine del modello pensionistico. Per sempre.

Sfiducia nell'Inps, dalla parte dell'Aams. Nel 2017 in Italia è più facile credere ai Gratta&Vinci che alla pensione. Allo zeropercento della fine del lavoro e dell'inizio di un meritato riposo, i giovani d'oggi dovrebbero affidarsi senza alcun rimorso al più rassicurante 33,36% dei biglietti fortunati dell'Aams, l'amministrazione autonoma dei monopoli di Stato che regola l'emissione dei Gratta&Vinci.

I vantaggi di tale sistema non sarebbero marginali, i Gratta&Vinci sono più credibili.

  • Intanto qualcuno vincerebbe. Col sistema pensionistico attuale ci perdiamo tutti, rincorriamo la chimera previdenziale versando risorse che non torneranno indietro. Meglio pochi che nessuno, no?
  • Lo Stato ci guadagnerebbe. Inps è un'istituto in costante affanno, è oggettivamente meglio affidare ad una agenzia solida come Aams il frutto del nostro lavoro.
  • Potenzialmente questo è l'unico sistema che può liberare l'uomo dal lavoro già al primo mese di occupazione. Si genererebbe infatti un turnover in grado di trasformare il mercato del lavoro meno stagno e più dinamico, con indubbi benefici su l'economia intera.

Io ci credo, e tu? Pretendere che il lavoratore possa ottenere in busta il corrispettivo dei contributi in Gratta&Vinci deve essere un diritto fondato sul pragmatismo e sull'onestà intellettuale. Una battaglia di civiltà che trova le radici nel sognatore in ognuno di noi. Un investimento sulle possibilità matematiche e sui nostri sogni. Il cambiamento è adesso.

FIRMA LA PETIZIONE SU CHANGE.ORG PER SOSTITUIRE L'INPS CON L'AAMS. COSA ASPETTI? LA FORTUNA E' BENDATA MA IL FUTURO E' CHIARO

Ps: qualcuno potrà chiedersi come verranno pagate le pensioni oggi se noi giovani smettessimo di sostenerle con i contributi. Non lo so, come non è mai interessato a nessuno trovare un sistema pensionistico sostenibile in tutti questi anni. Mi limiterò ad augurare loro buona fortuna.

Visualizza i commenti

Get the latest posts delivered right to your inbox.

Privacy Policy